Informazioni generali

Bookmark and Share

Visti e passaporti
Passaporto: necessario
Qualora per arrivare a Vanuatu sia necessario fare scalo negli Stati Uniti d'America (ad es. Hawaii) o in un'isola del Pacifico, territorio statunitense (ad es. Guam, Samoa Americane, Isole Marianne ecc.)

É indispensabile avere uno dei seguenti passaporti:

a) passaporto a lettura ottica rilasciato entro il 26.10.2005,
b) passaporto "con foto digitale" rilasciato entro il 25.10.2006
c) Passaporto Elettronico

In tutti gli altri casi è indispensabile, anche per il semplice transito aeroportuale in territorio statunitense, munirsi di un visto d'ingresso da richiedere alle Autorità consolari degli Stati Uniti d'America prima della partenza dall'Italia.

Visto: non necessario fino a 90 giorni, prorogabile fino a 4 mesi una volta giunti nel Paese.

Vaccinazioni obbligatorie: nessuna.

Formalità valutarie: nessuna

Sicurezza
La situazione è in evidente degrado a causa dell'aumento della criminalità: sono in aumento le rapine nella capitale Port Vila ad opera di persone trasferitesi da altre isole alla ricerca di un lavoro. Si consiglia di frequentare solo le spiagge dei villaggi turistici poiché nelle altre si verificano con frequenza atti di violenza contro turisti occidentali.

Va osservata una certa cautela anche nell'entrare in un villaggio locale, assicurandosi di aver ottenuto, prima, il permesso da uno dei residenti del villaggio.

Pericoli naturali sono segnalati anche nelle acque: è preferibile evitare di allontanarsi a nuoto dalla costa e soprattutto da soli, a causa della presenza di squali. I sub devono adottare la massima cautela durante le loro immersioni, poiché l'unica camera iperbarica di Vanuatu è situata nella capitale.

Le diverse isole che compongono Vanuatu si trovano in una zona sismica, e vi è sempre il pericolo di terremoti o tsunami.

È in uso un sistema di allarme in caso di cicloni
Normativa prevista per uso e/o spaccio di droghe (leggere o pesanti):
L'uso e lo spaccio di droghe di qualsiasi tipo sono severamente vietati.

Normativa prevista per abusi sessuali o violenze contro minori:
Per questo tipo di reati sono previste severe pene detentive. Va ricordato che coloro che commettono all'estero reati contro i minori (abusi sessuali, sfruttamento, prostituzione) vengono perseguiti al loro rientro in Italia sulla base delle leggi in vigore nel nostro Paese.

In caso di problemi con le autorità locali di Polizia (stato di fermo o arresto) si consiglia di informare l'Ambasciata o il Consolato italiano presente nel Paese per la necessaria assistenza.

Situazione sanitaria
Il livello ospedaliero e del personale medico locale è molto carente ed è difficile trovare i medicinali. Per cure adeguate è necessario rivolgersi alle strutture presenti in Nuova Caledonia o in Australia.

Si consiglia di portare con sé la documentazione relativa al proprio stato di salute e di stipulare, prima di intraprendere il viaggio, una polizza assicurativa internazionale che preveda, oltre alla copertura delle spese mediche anche l'eventuale rimpatrio sanitario d'emergenza o il trasferimento in un altro Paese.

E' diffuso il pericolo di malaria, dell'epatite A e B e del tifo.

Si consiglia di sottoporsi, previo parere medico, alla profilassi antimalarica soprattutto se si intende soggiornare fuori della capitale Port Vila.

Avvertenze:
Si consiglia:

  • di trattare immediatamente le abrasioni cutanee, specie quelle provocate dai coralli;
  • di non bere acqua proveniente dai serbatoi locali e di non aggiungere ghiaccio nelle bevande.